FONDAMENTALMENTE AVEVAMO VOGLIA DI VEDERCI

WALTER LEONARDI, FLAVIO PIRINI IN

chiacchierpillar live 

FONDAMENTALMENTE AVEVAMO VOGLIA DI VEDERCI

DI WALTER LEONARDI, FLAVIO PIRINI, ALESSIO TAGLIENTO

 

lo spettacolo

– Due in macchina…

– Macchina! sono due sedie…

– Uno guida e l’altro disturba,

– Disturba! nemmeno troppo, ma nemmeno l’altro guida, non fa nemmeno finta…

– Un cantautore e un comico…

– Seee! Il cantautore fa ridere e il comico canta…

– Un clown e una spalla

– io non direi tanto spalla, direi più petto…

– Insomma mi lasci scrivere o no?

– Si scusa, è che sei impreciso.

– Allora fallo te!

– No, io non son capace

– Allora facciamolo fare a un altro 

Un pretesto, il viaggio in macchina, per scambiare battute e gag con uno sguardo “dall’alto” per affrontare temi esistenziali e situazioni di tutti i giorni, rimanendo fra risata e riflessione, ironia tagliente e poesia naif, satira e battuta greve tipica dei clown, degli zanni, e dei comici di razza.

Dialoghi, canzoni, chitarra e ukulele vengono mischiati in un meccanismo iper-classico di comico e spalla, dove il divertimento, inteso come divergere da il pensiero fisso della morte, regna sovrano.  

Un vero e proprio incontro tra due artisti che da anni intrecciano le loro carriere. Mantenendo sempre un filo teso con la tradizione del teatro canzone e del cabaret classico milanese, elaborano una forma tutta loro di condividere palco e scena: il mondo raffinato, notturno, cantautorale di Pirini si fonde alla qualità attoriale e di monologhista di Leonardi; peculiarità che si alimentano nello scambio, producendo un’ esperienza assolutamente originale.  

– Ti va bene così?

– Si, beh un viaggio… non è che si spostino…sul palco stanno sempre fermi…

– Perché parlo con te.

 

sul web

Il qualunquismo é la nuova satira.
Rientro dal lavoro, in una macchina, due colleghi, forse amici, dialogano per riempire l’eterno momento che separa l’uscita dal lavoro dall’arrivo a casa, ascoltando Caterpillar.

Si chiama Chiacchierpillar il primo road movie della radiofonia italiana, ideato e realizzato da Walter Leonardi, Flavio Pirini e Alessio Tagliento per Caterpillar RaiRadio2. Ogni mercoledì sul web Leonardi e Pirini protagonisti di un nuovo episodio.

Ripresi loro malgrado e in completa incoscienza, divagando in totale libertà di pensiero, sviluppano contrasti comici e surreali, riuscendo ad essere anche amari. Un meccanismo iperclassico ma nuovo nello stile, che permete di giocare con qualsiasi argomento diventando graffiante in maniera spontanea. Attualitá e costume, politica e vita di tutti i giorni mescolate alla grammatica del comico e spalla. La satira involontaria, vestita da qualunquismo quotidiano, é il modus operandi della coppia Leonardi Pirini, un duo comico che guarda il mondo dai finestrini di un’auto e si interroga sui mille perché del quotidiano.

 

 

Walter Leonardi e Flavio Pirini sono una sicurezza: due “comedians” innamorati della Milano gaberiana propongono “Fondamentalmente avevamo voglia di vederci”, in scena le loro canzoni, monologhi, dialoghi e racconti di amori e quotidiane sfortune”  Livia Grossi – Corriere della Sera Milano

Confidenziale fin dal titolo, Fondamentalmente avevamo voglia di vederci, che sa di reunion di vecchi compagni di avventure, pronti a ricordare il passato con un sorriso e a guardare avanti con consapevolezza e humour, tra monologhi e dialoghi comici di un cabaret milanese lontano dai clichét televisivi e le note di un teatro canzone che racconta storie di quotidiana inadeguatezza con un’ironia sorniona imparata alla scuola di Giorgio Gaber”  Sara Chiappori Tuttomilano – Repubblica

Un dialogo condotto con cialtroneria guascona ma anche raffinata conoscenza della orologeria narrativa nel segno dell’umorismo tongue-in-cheek” Nino Dolfo – Corriere della Sera Brescia

La comicità del ritrovato duo Leonardi-Pirini funziona alla perfezione. Soprattutto perché è ibrida […] I due si armonizzano, quasi si compensano […] è un viaggio nello humor sconclusionato, che, però sa mettere in fila teatralità, musica e parola. Alla maniera di Giorgio Gaber”  Elisa Fontana – Giornale di Brescia

Le peculiarità e le esperienze raccolte negli anni dai due si alimentano nello scambio, producendo un’esperienza assolutamente originale” Brescia Oggi

In beffa a chi “non è più la Milano di una volta”, a chi “a teatro non ci si diverte”[…] Walter Leonardi e Flavio Pirini piombano sul palco per uno sprint di ironia improvvisata […] La Milano della casseula e quella del sushi, quella delle donne con le forme e di quelle ossessionate, vegane e palestrate, quella dove i vicini non si fanno mai i fatti loro e le vecchie ti spiano dalla finestra contrapposta alla città attuale dove il vicino manco ti saluta. Una irriverente sberla a chi vive o lavora a Milano e nelle orecchie tiene le cuffie con la nenia dell’era meglio prima”. Si ride anche del salutismo in bilico sulla soglia dei 50 anni, e si ribaltano i “sani principi” tanto che uscendo da teatro si ha una gran voglia di infrangerli. Dubbi e tentazioni che, disperse le risate nel buio un po’ nebbioso, ma non come un tempo, di Milano, al mattino seguente lasciano qualche domanda seria.”  Martinside

 

WALTER LEONARDI, è un comico milanese atipico, distante dai soliti clichet del “comico/cabarettaro” bulimico di presenze in televisione, egli ha condotto una carriera che parte dal teatro di ricerca e lo porta ad approdare a un tipo di teatro che lui stesso definisce di “poesia popolare”. In circa vent’ anni di carriera ha frequentato tutti gli ambienti dello spettacolo: teatro, cinema, televisione, radio; ha lavorato fra gli altri con Giorgio Barberio Corsetti, Paolo Rossi, Serena Dandini, Mario Martone, Carlo Mazzacurati, Davide Ferrario e altri. Nel 2007 è finalista al premio Teatro Canzone Giorgio Gaber raccogliendo consensi e lodi. In TV è volto noto nei video de Il Terzo segreto di Satira, andati in onda (oltre che sui canali web) anche su Rai3 / Report e La7 / Piazza pulita; oltre che protagonista (ruolo Papà) de la serie televisiva Life Bites, sit com in onda dal 2007 su Disney Channels e Italia1. Per il Cinema è stato al Festival del Cinema di Roma 2013 con La Luna Su Torino, protagonista per la regia di Davide Ferrario, e nel 2014 gira: Inferno, nuovo film de I Soliti Idioti, Patatrack, il sesso dopo i figli insieme a Nicoletta Romanoff (2013 regia di A. Colizzi), e Solo per il week end (regia Director Kobayashi, produzione Indiana), di prossima uscita nelle sale. Nel 2011 incide un CD Organizzo Eventi con Paolo Li Volsi, 10 canzoni ironiche e non. Nel 2014 è parte del cast fisso di Le Mani dentro la città (Canale 5) e debuttano le produzioni teatrali A-MEN Gli uomini, le nuove religioni e altre crisi scritta insieme a Carlo G. Gabardini e Fondamentalmente Avevamo Voglia di Vederci, scritto con Flavio Pirini – anche lui in scena – e Alessio Tagliento. Leonardi affronta il palcoscenico e lo spettacolo in genere con una profonda e continua ricerca di onestà, e a essere onesti, non sempre ci riesce.

FLAVIO PIRINI Artista eclettico e versatile dal tratto ironico, impegnato e disincantato, Flavio Pirini vede nella canzone un’intensa possibilità di narrazione, realizza composizioni che si sviluppano come racconti. Finalista al premio Teatro Canzone Giorgio Gaber 2008, tra i più originali e apprezzati cantautori milanesi, pur appartenendo al mondo della canzone d’autore, la passione per il comico lo ha portato a miscelare elementi poetici e ironici, scrivendo “canzoni serie anche allegre e canzoni comiche anche amare”.Accanto ai concerti e alle opere discografiche (quattro dischi all’attivo, il più recente Canzoni di spessore – 2014), il suo percorso è caratterizzato da un’intensa attività live e teatrale, tra spettacoli e appuntamenti fissi in club, iniziative come il Caravanserraglio (del quale è stato tra i fondatori), o come Anni ’10 di cui è stato ideatore e conduttore per tre stagioni, ospitando oltre 120 artisti. A ciò si aggiungono molte collaborazioni, da quella con il gruppo di comici milanesi Democomica, fino a quella con Flavio Oreglio per il progetto MusicomediansLa contaminazione con il teatro e il cabaret, lo ha portato negli anni a esibirsi in una forma di spettacolo simile a un recital, trasformando il tradizionale concerto in una sorta di teatro canzone che Pirini ha chiamato “circa, intorno, quasi teatro canzone”. In questo contesto “misto” è approdato poi, seppur sempre con le proprie caratteristiche, anche al lavoro di attore, con spettacoli teatral-musicali come Polittico – pretesti di protesta (2006), Circa intorno quasi teatro canzone (2008), Showpero (con Pasqualino Conti, regia di Renato Sarti – 2012) e (T)recital (con Germano Lanzoni e Rafael Didoni, regia di Debora Villa – 2013/14).

ALESSIO TAGLIENTO Nasce nel gruppo Laboratorio Scaldasole di Milano come autore, attore, musicista. Successivamente porta il cabaret dello Scaldasole a Radio Popolare, creando così lo Scaldasole Giovedì Night Live. Nel 2000 approda, in veste di autore, a Zelig Cabaret. Nel 2006 partecipa come autore alle edizioni di Colorado Café e Quelli che il calcio. È il 2009 l’anno dell’incontro con Giorgio Panariello, con cui collabora al programma Ogni Maledetta Domenica (2010), che seguirà anche nel tour teatrale e con cui riprenderà poi a collaborare con il programma Panariello non esiste (2012 Canale5). Ma il 2009 segna anche l’approdo su Canale 5 prima con Zelig Off e poi con Zelig nelle edizioni dal 2010 al 2013 e poi con Zelig1 su Italia1. Collabora con i comici: Gene Gnocchi, Raul Cremona, Paolo Labati, Paolo Casiraghi, Sagapò, Giancarlo Kalabrugovic, Fausto Solidoro, Pippo Sollecito, Bove e Limardi, Alessandro Betti e molti altri. Nel 2010 il primo lavoro come capoprogetto, ovvero l’esperimento comico Sketch Up, su Disney XD, una trasmissione comica fatta da ragazzi per i ragazzi. L’esperienza continuerà anche nel 2011, con la seconda edizione. Nel 2011 è capoprogetto della terza e della quarta edizione di Central Station’, trasmissione comica di Comedy Central condotta da Omar Fantini. Nel 2014 scrive lo spettacolo Il Milapoletano di Gianpaolo Gambi e Al Titolo Non Ci Avevo Pensato di Ale Baldi e, insieme a Walter Leonardi, Scotch dei Falappa.Nel 2014 parte il tour Real Illusion di Gaetano Triggiano, scritto da Tagliento e Triggiano con la collaborazione di Arturo Brachetti. Autore per l’edizione 2014 di Zelig in onda in prima serata su Canale5.